25.11 | Gita 3 api al Monte Resegone

++CAMBIO DI PROGRAMMA!++
Doveva essere una gita al Grassi, ma sabato le previsioni non sono affatto buone. Abbiamo deciso allora di confluire alla gita di Ape Bergamo, domenca 25.11, al Monte Resegone. Ritrovo, da Pianoterra, sempre alle 6.15 per partire 6.30. Confermateci via mail se ci siete e se avete la macchina (milanoape@gmail.com).

Per l’ultima escursione 3 api del 2018, insieme ai cugini bergamaschi, vi portiamo sulle Orobie. Sabato 24 novembre partenza presto per salire da Introbio (558 m) al rifugio Grassi (2.024 m), alla bocchetta di Camisolo. Una gita che non presenta difficoltà alpinistiche o tratti attrezzati, ma che vede un dislivello in salita di 1500mt, dunque da affrontare con buon allenamento, predisposizione alla fatica e il giusto abbigliamento invernale. Ecco tutte le informazioni.

Partenza:
Ore 6.15, con partenza 6.30 puntuali dal Pianoterra, via Confalonieri 3, Milano
Ore 8.45 a Introbio (LC)

Pranzo al sacco o possibilità di mangiare al rifugio.

Confermare iscrizione e disponibilità della macchina scrivendo alla mail milanoape@gmail.com entro sabato 10.11 alle 18 (adesioni successive all’orario indicato potrebbero non essere ricevute).

Itinerario (Fonti: Orobie.it e rifugiograssi.it)
È un percorso classico, percorribile senza particolari difficoltà anche in presenza di neve. Non va però sottovalutato il dislivello di circa 1.500 m per salire da Introbio (558 m) al rifugio Grassi (2.024 m), alla bocchetta di Camisolo. ll primo tratto, da Introbio alla bocca di Biandino, fa parte della storica «Via del bitto», indicata con i segnavia bianchi e rossi e la sigla «VB», che collega la Valsassina con la val Gerola attraverso la bocchetta di Trona (2.091 m). A Introbio si seguono i cartelli per la val Biandino che conducono alla sbarra che indica l’inizio dell’itinerario.

Dopo un paio d’ore di cammino su strada sterrata o cementata e su mulattiere si giunge alla bocca di Biandino da dove si spalanca dinanzi agli escursionisti l’ampia conca omonima, uno dei migliori pascoli prealpini, che si apprezza in versione invernale. A questo punto si lascia la strada, si attraversa un ponticello sul torrente Troggia e si procede sul sentiero n. 40 seguendo le indicazioni per il rifugio Alberto Grassi.

ape bergamo, ape milano, grigna meridionale, grigna settentrionale, introbio, rifugio grassi, traversata delle grigne


APE MI

..il network nazionale


Sempre più in alto, per una nuova umanità

A.P.E. - Associazione Proletari Escursionisti (dal 1919)