Monti della Riva dal corno alle scale

Monti della Riva e la valle del Dardagna: Un anello.

ape bologna

Event details

  • 16/02/2020
  • domenica, 8AM to 8PM

Contact event manager

1 2 3 4

Book your tickets

Thank you Kindly

Monti della Riva e la valle del Dardagna: Un anello.

domenica, 8AM to 8PM
16/02/2020

000000

ape bologna

Organizer's other events

Monti della Riva e la valle del Dardagna: Un anello.

domenica, 8AM to 8PM
16/02/2020

PRINT

Un anello per i Monti della Riva e la valle del Dardagna in ricordo a quanti, proprio a metà Febbraio, lo perscorsero per liberarlo dai nazi-fascisti.

Descrizone

Il giro parte da Pianacci-Ca’ di Julio, frazione di Farné, dopo Rocca Corneta e Vidiciatico e sale 500m con il 349 fino a quota 1.100 m vicino a M. Cappel Buso.

Segue il sentiero di crinale 401 fino al lago di Pratignano[1].

Da lì fino al Passo della Riva da dove si iniza a scendere piuttosto morbidamente fino alle cascate del Dardagna con il 337.

Lì decidere se:

  • camminare seguendo il 333 chiudendo l’anello seguendo il fondovalle. Tutto molto pianeggiante in leggera discesa (da 1000 a 600m in 6 km).
  • arrivare a Madonna dell’Acero dove inizialmente avremo lasciato una macchina che poi porterà i guidatori a riprendere le altre macchine a Farné
  • via di mezzo, arriviamo con il 333 a Poggiolforato paesino con passato partigiano[2] e lì si aspettare un’avanguardia che riprende le macchine.

Informazioni tecniche:

Durata ~6h senza soste
Distanza percorsa: ~18 km circa
Dislivello: ~1200 mt circa
Difficoltà: 2 API

Avvertenze

Non ci sono particolari difficoltà ma considerando la durata e il dislivello è auspicabile una minima preparazione.

Attrezzatura da portare con se per l’escursione

Abbigliamento tecnico a strati, pantaloni lunghi, K-way, scarponcini da trekking alti alla caviglia con suola scolpita, cappellino, torcia frontale, borraccia da 1, snack energetici, pranzo al sacco.

Ritrovo

Partenza da Bologna domenica mattina alle 8 (puntuali che si rischia di finire con il buio.. arrivate 15 minuti prima) dalla rotonda tra via fioravanti e via gobetti dove una volta aveva sede lo spazio sociale Xm24.

Prezzo

L’escursione è gratuita.

Info e pronotazioni

Prenotazione gradita per l’organizzazione delle auto
3287263560

(1) Crinale appenninico del comune di Fanano, ai confini tra Modenese e Bolognese, spalla occidentale delle difese tedesche della Linea Gotica II imperniate sul vicino monte Belvedere. Queste alture erano difese dalla 232a divisione di fanteria tedesca e furono il primo e impegnativo obiettivo, nella notte fra il 18 e il 19 febbraio 1945, dell’operazione “Encore” lanciata dalla 10a divisione da Montagna americana destinata a liberare in pochi giorni tutta l’area. Sui monti della Riva, un sentiero di crinale che corre dal lago Pratignano fino al Pizzo di Campiano a 960 m. slm. permette di vedere diversi camminamenti, osservatori e postazioni difensive in pietra murata a secco.

(2) Giancarlo Romagnoli, da Federico e Collettivista Piatesi; nato il 13 maggio 1924 a Pianoro. Nel 1943 residente a Bologna. Meccanico. Prestò servizio militare in cavalleria a Bologna fino all’8 settembre 1943. Partecipò al primo tentativo di insediamento partigiano sull’Appennino bolognese, a Poggiolforato (Lizzano in Belvedere) nell’autunno 1943.

(3) Foto di Valerio Orlandini [CC BY 4.0]

(4) Altre informazioni


Sempre più in alto, per una nuova umanità

A.P.E. - Associazione Proletari Escursionisti (dal 1919)